Novità e magia lanci di motos nel 2021: quale è la prossima tappa?

Sperando che il 2020 finisca presto, i costruttori di moto stanno considerando i lanci nel 2021. Anche la scena dei grandi saloni motociclistici, dove vengono presentate le nuove annate, si è indebolita con un anno atipico. In ogni caso, la ruota è destinata a girare e diversi nuovi modelli guadagnerà vetrine via Internet e le strade nel 2021, rinnovando o ampliando parte della flotta.

Lancio della moto Honda nel 2021

Honda, dopo aver mostrato lo scooter Forza 300 in un test di accettazione nel 2019, ha confermato che avrebbe portato il fratello maggiore Forza 350, recentemente lanciato in Europa, al 2021. Lì, la potenza del motore monocilindrico da 330 cc è di 28,9 CV a 7.500 giri/min, e la coppia è di 3,3 kgfm a 5.250 giri/min. Qui, con le restrizioni alle emissioni e al rumore imposte dal programma Promot, le cifre possono variare.

Il motore del nuovo Forza 350 è simile a quello dello scooter SH 350, venduto anche in Europa, indicando che il « nostro » SH 300 potrebbe anche diventare SH 350 in futuro. Il Forza 350, già confermato, è dotato di controllo di trazione, che può essere disattivato, e di frenata ABS su due ruote, che hanno cerchi da 15 pollici nella parte anteriore e 14 pollici nella parte posteriore.

Il parabrezza è regolato elettricamente in altezza e il bagagliaio contiene due caschi di tipo chiuso. Ha anche un’illuminazione a LED, una chiave intelligente, una presa USB e la connettività con il telefono cellulare tramite controllo vocale all’interno del casco, a condizione che sia dotato di un proprio sistema, casco e microfono.

Honda CBR 1000RR-R Fireblade

 Nel 2021, un altro dei lanci che sbarcherà qui è la supercar CBR 1000RR-R Fireblade, la moto di produzione più potente mai prodotta da Honda. Ci sono quattro cilindri in linea e non meno di 217,4 CV a 14.500 rpm stratosferici. La coppia di 11,5 kgfm ha una forza massima di 12500 giri. Le cifre possono anche cambiare a seconda dei controlli nazionali sul rumore e sulle emissioni.

La Fireblade (Blade of Fire), per non lasciare dubbi, ha nel suo nome non due, ma tre lettere « R », che simboleggiano le corse e la sportività. Per questo scopo, ha anche guadagnato una carenatura con ali invertite per aumentare la pressione aerodinamica e non per decollare. Il nuovo telaio ha una doppia trave in alluminio e freni con pinza Brembo Stylema.

Le sospensioni sono Ohlins nella versione SP, con un’interfaccia elettronica che permette le regolazioni tramite il pannello. Il pannello dello schermo TFT a colori è di cinque pollici. L’elettronica ha tre modalità di sterzo, nove livelli di controllo della trazione, tre livelli di antibloccaggio (antifurto) e anche un controllo del freno motore, un ammortizzatore di sterzo e un quickshifter a due vie.

Nuova gamma Honda Africa Twin

 Le nuove biciclette Africa Twin, con motori che vanno da 1000 cc a 1100 cc, dovrebbero essere lanciate nella prima metà del 2021. Ci saranno quattro versioni: Africa Twin 1100 con cambio tradizionale, Africa Twin 1100 con cambio DCT (doppia frizione), Africa Twin 1100 Adventure Sports con cambio tradizionale e Adventure Sports con DCT, che non hanno nemmeno la leva della frizione e il pedale del cambio.

La potenza è salita a 102 CV a 7500 rpm e la coppia a 10,7 kgfm a 6250 rpm. L’elettronica ha cinque modalità di sterzo, tre freni motore e sette modalità di controllo della trazione. Il modello Adventure Sports ha un serbatoio più grande e una sospensione più lunga. Il pannello è in schermo TFT.

Honda Rebel 1100

Honda ha presentato in Europa il modello Rebel 1100 (Rebelde 1100), con il suo stile personalizzato, forme più compatte ed eleganti, senza cromo e superfluo. Con parafanghi più corti, la moto assume anche caratteristiche da « Bobber », oltre a utilizzare lo stesso motore bicilindrico in linea dell’Africa Twin 1100.

Honda ha già partecipato al segmento custom in Brasile con i modelli Shadow 600, sostituiti dalla Shadow 750, che ha abbandonato lo stile classico per adottare esattamente le stesse forme ariose, con parafanghi corti e guarniture al posto delle pedane. Con il ritiro della gamma Shadow, il marchio si è trovato senza un rappresentante nel segmento.

Honda, tuttavia, ha condotto un test di accettazione mostrando il modello Rebel 500 (che utilizza lo stesso motore della CB 500) al Salão das Duas Rodas 2017, che potrebbe anche segnalare un possibile sbarco del nuovo Rebel 1100 nel nostro mercato. A favore è il fatto che il modello utilizza lo stesso motore dell’Africa Twin 1100 e l’opzione di un cambio a doppia frizione, che arriva nel 2021 prodotto a Manaus, facilitando la logistica.

Il motore ha guadagnato nuovi contrappesi, l’alloggiamento del filtro dell’aria e lo scarico, ottenendo una potenza di 86,9 CV a 7.000 giri e una coppia di 10,0 kgfm a 4.750 giri. Il telaio è in tubi d’acciaio, la sospensione anteriore è classica, con tubi da 43 mm e un doppio ammortizzatore con serbatoio di espansione del gas al posteriore. Ha anche un’illuminazione a LED, una presa USB e uno spazio di tre litri sotto il sedile.

Lancio della moto Yamaha nel 2021

Yamaha ha aggiornato i modelli MT-09, MT-07 e Tracer GT 900, che è la versione MT-09 Esporte Turismo, con carenatura, parabrezza, che ora si chiama Tracer 9. Il lancio di queste moto in Brasile avverrà nel 2021.

La MT-09 (Master of Torque) raggiunge la terza generazione. Il motore è stato ricostruito da 847cc a 899cc con nuovi pistoni, bielle e treno valvole, pur mantenendo l’architettura a tre cilindri in linea e un intervallo di accensione a 270 gradi. La potenza è aumentata di 4 CV e la coppia del 7%, con 9,5 kgfm a 7.000 giri, circa 1.400 giri prima rispetto al modello precedente. Questo è lo stesso gruppo meccanico del Tracer 9.

L’elettronica ha guadagnato un centro di misurazione inerziale a sei assi, un pannello di visualizzazione TFT da 3,5 pollici e un nuovo, più aggressivo gruppo di fari a LED, con un faro centrale tipo pistola affiancato da due file di lampade. La Tracer 9 ha guadagnato una sella più bassa di 15 mm e una regolazione sulle pedivelle e sul manubrio.

La MT-07 ha anche ricevuto un nuovo gruppo ottico a LED con un faro centrale e due lati. Il doppio disco del freno anteriore ha aumentato il diametro a 298 mm. Il pannello è nuovo, con uno schermo LCD. Il motore bicilindrico in linea da 689cc non è stato modificato ed eroga 73,4 cavalli e 6,8 kgfm di coppia.

Yamaha Ténéré 700 sarà una grande novità

La grande novità, tuttavia, sarà l’atteso Ténéré 700, che utilizza esattamente lo stesso motore della MT-07. Il modello è già in fase di approvazione, ma sta incontrando difficoltà in termini di emissioni di rumore.

Il modello, inizialmente presentato come prototipo nel 2016, ha subito un processo di sviluppo molto approfondito e già presenta il Ténéré 700 Rally Edition, con un look ispirato ai modelli che hanno gareggiato nel Rally Dakar nel 1983 e 1984, attraversando il deserto che lo ha chiamato.

La versione « normale » che sarà commercializzata qui non è cosìfuori strada: più saggio, sarà più appropriato per guidare anche nelle strade della città. Tuttavia, grazie alle dimensioni ridotte e al motore sempre attento, ereditato dalla MT-07, sarete senza dubbio molto comodi sul campo.

Moto Harley-Davidson lanciata nel 2021

Un’altra novità è la Harley-Davidson Pan America 1250, che sarà presentata ufficialmente a febbraio. Può atterrare in Brasile, dove c’è una fabbrica a Manaus (AM). Il marchio presenterà anche la tradizionale linea stradale, con più elettronica.

Harley-Davidson ha subito una ristrutturazione a livello mondiale, sostituendo il presidente e rinviando i lanci annunciati per il 2021, come una nuda e una streetfighter, entrambe con motore a V di 975 cc e raffreddamento a liquido.

In Brasile, Harley sta anche ristrutturando la rete di concessionari, rendendolo un candidato per il modello elettrico Livewire e anche per il nuovo Pan America 1250, che avrà le stesse armi della forte concorrenza nel segmento. La Pan America 1250 adotterà una sospensione Showa più lunga, freni Brembo, così come un parabrezza regolabile, pannello TFT e un’ergonomia di guida più eretta e rilassata.

Il motore, chiamato Revolution Max, con circa 145 CV e 12,4 kgfm di coppia, equipaggerà anche altri modelli del marchio. L’unità segue la tradizionale architettura V-twin con 60 gradi di inclinazione, ma con raffreddamento a liquido, controllo di trazione e trasmissione finale. Il Pan America 1250 sarà dotato di sospensioni elettroniche regolabili, manopole riscaldate, autopilota e faro a LED con blocco orizzontale.

Moto Triumph lanciata nel 2021

L’azienda britannica Triumph, con sede a Manaus, assembla la nuova Tiger 900, il best-seller del marchio, e assemblerà anche la nuova Tiger Sport 850. Il modello utilizza lo stesso motore delle sorelle, ma con potenza ridotta elettronicamente, per essere l’ingresso Tiger e prolungare la linea. L’unità a tre cilindri in linea eroga 84 CV (rispetto ai 95 CV della Tiger 900), e la coppia passa da 8,8 kgfm a 8,4 kgfm.

Le sospensioni sono Marzocchi, con 180 mm di escursione all’anteriore e 170 mm al posteriore, mentre i freni hanno pinze Brembo. Anche il telaio tubolare in acciaio e il pannello dello schermo TFT sono gli stessi, ma i pneumatici e l’elettronica sono diversi.

Triumph dovrebbe anche portare la nuova Trident 660, una naked, equipaggiata con un motore a tre cilindri da 660cc che eroga 81cv a 10250rpm e 6.5kgfm a 6250rpm. Il pacchetto elettronico ha due modalità di controllo dello sterzo e della trazione. Il pannello arrotondato può essere riflesso sul telefono cellulare via Bluetooth e la luce posteriore è integrata nella coda. L’idea è quella di offrire una moto giocosa e agile per attirare una pista più giovane.

Lancio della moto Royal Enfield nel 2021

Un altro marchio di origine inglese, ma ora indiano, Royal Enfield lancerà il Meteor 350 nel 2021. In India, il Meteor 350 ha tre livelli di allestimento: Fireball, Stellar e Supernova, il più completo.

In Brasile, Royal Enfield ha accelerato l’apertura delle sue concessioni e prevede di produrre i suoi modelli nella catena di montaggio di Manaus (AM). Tuttavia, la Bullet (Bala) 500, considerata la più antica moto di serie in produzione continua nel mondo dal 1932, si sta disintegrando nel paese, come la sua sorella Classic 500. Così, la gamma di modelli era limitata all’Hymalaian 400 e al Twin 650, Interceptor e Continental.

Così, il marchio ha l’urgenza del Meteor 350, che è già in fase di approvazione. Il motore monocilindrico di 349 cc è raffreddato ad aria e sviluppa 20,2 CV a 6100 giri e 2,8 kgfm a soli 4000 giri.

In stile cruiser, dispone di freni ABS, sospensioni convenzionali, tubi di 41 mm di diametro e 130 mm di escursione all’anteriore e precarico regolabile al posteriore, oltre a un nuovo sistema di navigazione in collaborazione con Google, evidenziato accanto al pannello rotondo. La previsione è che il prezzo sarà sotto i 20.000 R$.

Lancio della moto BMW nel 2021

Tra le moto BMW che saranno lanciate sul mercato nazionale nel 2021 c’è la nuova naked S 1000R. Derivato dalla supersportiva S 1000RR, il modello è diventato più leggero, più potente, con più elettronica e un nuovo faro unico, oltre alla nuova gamma GS 40 Years, che include la più giovane G 310 GS.

La seconda generazione della G 310 GS sarà prodotta a Manaus (AM), con un motore a cilindri raffreddato a liquido di 313cc, che eroga 34 CV a 9500 e 2,9 kgfm a 7500 giri. L’acceleratore diventa elettronico, la frizione slitta e tutte le luci sono a LED. Il pannello è completamente digitale e comprende un computer di bordo e una spia del cambio, che indica il momento giusto per cambiare marcia. La nuova decorazione comprende anche la pittura del telaio in rosso nella versione Rally.

Come si Trasporta il motociclo in modo sicuro ?
TOP 5: I MOTO PIÙ VENDUTI SUL MERCATO INTERNAZIONALE MOTORI DI SECONDA MANO, FACILI DA VENDERE